News
Home > News > Insufficienza renale cronica: può la dieta modificare il rischio?

Insufficienza renale cronica: può la dieta modificare il rischio?

Dal “vegan” ai “fast-food” controllando sempre fosforo e potassio.

Fotografia
L’attenzione dietetica è considerata uno dei principali fattori di rischio modificabili per la progressione della malattia renale cronica (MRC); tuttavia, non è del tutto chiaro se un modello dietetico "sano"  sia protettivo contro l'incidenza della stessa.

Esempi di modelli dietetici sani (dietary pattern “healthy”) includono approcci come: Sebbene ogni pattern abbia le proprie caratteristiche distintive tutti questi condividono alcuni principi basati sul maggior consumo di cereali integrali, frutta, verdura, grassi sani con il conseguente apporto di fibre, vitamina C, vitamina E e carotenoidi e un minor consumo di grassi saturi, sale e alimenti trasformati e un minor carico di acidi e bevande zuccherate e alcoliche.

Ma l'adesione a un regime nutrizionale sano può effettivamente ridurre il rischio di malattie renali croniche? secondo una nuova revisione sistematica e meta-analisi sembrerebbe di si.

Infatti una ricerca Australiana presentata da Jaimon T. Kelly sul numero di Ottobre 2019 del Clinical Journal of the American Society of Nephrology ha analizzato 18 studi che includevano oltre 630mila soggetti sani seguiti per una media di più di 10 anni scoprendo che che un modello dietetico sano si associa a un'incidenza inferiore del 30% di MRC.

"Questi risultati si aggiungono a quelli accumulati a sostegno dei benefici dell'adesione a modelli dietetici sani – afferma il Dr Kelly – soprattutto per condizioni croniche, come le malattie renali, il diabete di tipo 2, l’ipertensione, le malattie cardiovascolari, e l’aumento di peso”.

La tempistica di un intervento dietetico “healthy” è fondamentale - inoltre affermano in un editoriale di accompagnamento, Emily A. Hu, dottoranda, e Casey M. Rebholz, PhD, MS, entrambi della Johns Hopkins University di Baltimora - poiché la modifica della dieta è più efficace nel prevenire la malattia renale in una popolazione sana rispetto alla prevenzione della progressione verso l’uremia terminale tra le persone a cui è già stata diagnosticata la MRC"

E cosa dire allora del cibo “spazzatura” per definizione, quello dei fast-food? assolutamente proibito per i nefropatici???

I nutrizionisti, prevedono nei loro schemi dietetici cibi freschi e cucina casalinga, ma in realtà si stima che almeno l'11.3% delle calorie giornaliere assunte mediamente da un soggetto adulto sia consumato tra bar, pizzerie o paninerie varie. Il fast food è diventato di routine, anche per le persone con insufficienza renale.

La nutrizionista Christina Arquette (MS, RD, LDN della Davita Dialysis Center George Washington University) era andata a verificare in un simpatico editoriale del Journal of Renal Nutrition a verificare, menu e tabelle nutrizionali alla mano, quali “piatti” fossero appropriati per una dieta renale... Infatti per quanto di questi ipercalorici piatti sia noto il contenurto di calorie, grassi, zucchero e sale poco si conosce a proposito delle quantità in essi contenuti di Potassio e Fosforo - talvolta molto difficiili da controllare nei pazienti nefropatici (soprattutto in dialisi).

Ebbene analizzando i menu di Burger King, KFC, McDonalds, Taco Bell e Wendy’s, al netto delle “pericolosissime” salse non tutto è da buttare: ci sono, infatti, molte scelte che potrebbero adattarsi alla dieta raccomandata con particolare attenzione al Fosforo e al Potassio (vedi tabelle sotto allegate).

Addirittura nella sezione Kidney Kitchen, una sorta di “Giallozafferano” dedicato alla malattia renale cronica della American Kidney Fund ®  il piatto del mese consigliato a Settembre sono stati proprio i tacos… con involtini di tacchino e lattuga per condividere il momento del pasto tra amici e familiari senza particolari “differenze”!!!

Attenzione però a non esagerare: servire le giuste porzioni è fondamentale per mantenere le caratteristiche nutrizionali in carico di fosforo, potassio, sodio e proteine!
Visualizza il documento Tabelle nutrizionali (Ca e P) dei principali fast-food Collegamnto esterno Healthy Dietary Patterns and Incidence of CKD
Stampa la pagina