News
Home > News > Uova di Pasqua alleate della salute.

Uova di Pasqua alleate della salute.

Gli effetti benefici sulla pressione del “Cibo degli Dei”.

Fotografia
La Pasqua è arrivata… come non parlare del cioccolato, l’alimento principe di questa festività?

Ormai è acclarato che non è un'insidia per la linea né tantomeno un pericolo per la nostra salute e scegliendo il tipo giusto, da consumare a determinati orari e in giuste quantità, il cioccolato potrebbe esercitare importanti effetti benefici e persino favorire il dimagrimento.

Musica per le nostre orecchie soprattutto in occasione di questi giorni di festa, tra spiritualità e tradizione, con le coloratissime uova di cioccolato che solleticano il palato.

Impossibile allora resistere alla tentazione delle uova pasquali, traendone il massimo beneficio senza troppe ripercussioni su linea e salute, anche renale

Il cioccolato fondente è un'ottima fonte di serotonina, nota come "ormone del buonumore", e svolge un'importante azione antiossidante

Inoltre diversi studi epidemiologici suggeriscono come il cacao, ricco di flavonoidi, abbia un effetto protettivo sulla salute cardio-circolatoria prevenendo eventi come l’infiammazione, l’aterosclerosi, l’ipertensione e la trombosi, determinando:
  • Inibizione dell’ossidazione del colesterolo LDL (il colesterolo ‘cattivo’) dai radicali liberi, un importante passo iniziale nella formazione della placca aterosclerotica.
  • Soppressione della tendenza delle piastrine a raggrupparsi e formare coaguli di sangue. Questo effetto antiaggregante è spesso paragonato a quello ottenuto con l'assunzione della aspirina a basso dosaggio ("aspirinetta").
  • Regolazione delle risposte infiammatorie e immunitarie nelle pareti dei vasi sanguigni, che possono essere alterati nelle patologie cardiovascolari.
  • Regolazione del tono vascolare, o del grado di costrizione dei piccoli vasi sanguigni, che contribuisce ad innalzare la pressione.
  • Aumento formazione endoteliale di Ossido Nitrico (NO), che favorisce la vasodilatazione e quindi la riduzione della pressione sanguigna.
  • Azione antiossidante, i flavonoidi agiscono, inoltre, come antiossidanti /antinfiammatori spazzando via i radicali liberi nelle cellule, limitando così i danni che possono provocare.
Di particolare rilevanza la conferma da parte dell’autorevole Cochrane Library l’aggiornamento di una precedente metanalisi sull’effetto del cacao sulla pressione arteriosa.
Quindi si potrebbe dire: "un po’ di cacao per ridurre l’ipertensione con il buon umore"!!! 

Ma attenzione il cioccolato fondente è considerato un alleato se mangiato a piccole dosi, fra i 30 e i 70 grammi, a seconda del proprio metabolismo, del biotipo morfologico e dell'attività fisica svolta, al contrario se si esagerasse, essendo anche ricco di grassi e zuccheri, potrebbe essere causa di aumento ponderale ed ipertensione.

Il segreto, quindi, è un uso controllato e costante, e la giusta quantità sembra essere quella di 40g di cioccolato fondente (almeno 70%) al giorno, non di più!
Il momento migliore per consumare il cioccolato va dalla mattina al pomeriggio, per avere una sferzata di energia costante, un umore allegro, un boost al metabolismo che può aiutare il dimagrimento.
 
Ricordiamoci anche di non associare cibi troppo ricchi di grassi alla cioccolata perché questa ne contiene a sufficienza, quindi nei giorni delle uova pasquali sarebbe opportuno ridurre l'introito di creme, formaggi, burro, fritti e intingoli, per evitare di assumere nutrienti non utilizzabili che si depositeranno sotto forma di adipe nei punti critici e, se si è esagerato, dopo le feste la scelta meno stressante è ridurre progressivamente il consumo giornaliero di cioccolata.

Che altro aggiungere se non un augurio per una serena Santa Pasqua!
Visualizza il documento Cocoa, Blood Pressure, and Vascular Function.pdf Collegamnto esterno Cacao ed ipertensione arteriosa.
Stampa la pagina