News
Home > News > Uova di Pasqua alleate della salute.

Uova di Pasqua alleate della salute.

Gli effetti benefici sulla pressione del “Cibo degli Dei”.

Fotografia
Non è un'insidia per la linea né tantomeno un pericolo per la nostra salute - Ricordava la Dottoressa Serena Missori, endocrinologa e nutrizionista, in un vademecum per le Feste all’insegna della salute (ma senza rinunciare alla dolcezza del cioccolato!) - e scegliendo il tipo giusto, da consumare in determinate fasce orarie e in giuste quantità, il cioccolato può avere importanti effetti benefici e aiutare persino il dimagrimento”.

Musica per le nostre orecchie soprattutto ora in occasione della Pasqua, con le coloratissime uova di cioccolato che solleticano il palato.
Impossibile sfuggire al richiamo della tradizione
.

Inoltre diversi studi epidemiologici suggeriscono come il cioccolato sia utile non solo all’umore, ma anche al nostro cuore. Si ritiene, infatti, che i flavonoidi del cacao hanno un effetto protettivo sulla salute cardio-circolatoria per la loro capacità di modificare una serie di processi patologici coinvolti nello sviluppo delle malattie cardiovascolari (aterosclerosi, ipertensione, trombosi, etc. etc.).
Questi includono:
  • L’inibizione dell’ossidazione del colesterolo LDL (il colesterolo ‘cattivo’) dai radicali liberi, un importante passo iniziale nella formazione della placca aterosclerotica.
  • Soppressione della tendenza delle piastrine a raggrupparsi e formare coaguli di sangue. Questo effetto antiaggregante è spesso paragonato a quello ottenuto con l'assunzione della aspirina a basso dosaggio ("aspirinetta").
  • Regolazione delle risposte infiammatorie e immunitarie nelle pareti dei vasi sanguigni, che possono essere alterati nelle patologie cardiovascolari.
  • Regolazione del tono vascolare, o del grado di costrizione dei piccoli vasi sanguigni, che contribuisce ad innalzare la pressione.
  • Aumento formazione endoteliale di Ossido Nitrico (NO), che favorisce la vasodilatazione e quindi la riduzione della pressione sanguigna.
  • Azione antiossidante, i flavonoidi agiscono, inoltre, come antiossidanti /antinfiammatori spazzando via i radicali liberi nelle cellule, limitando così i danni che possono provocare.
A conferma di questi benefici effetti sull’ipertensione l'autorevole Cochrane Library, attraverso il Cochrane Hypertension Group Specialized Register,  ha presentato già ad Aprile 2017  l’aggiornamento di una precedente metanalisi pubblicata nel 2012 sull’effetto del cacao sulla pressione sanguigna.
I revisori di Melbourne hanno, in particolare, valutato gli effetti emodinamici, sulle pressioni “massima” e “minima”, del cioccolato (o altri prodotti a base di cacao) rispetto a quelli di altri prodotti a basso contenuto di flavonoidi ( o placebo).

 Quindi un po’ di cacao per ridurre l’ipertensione con il buon umore!!! 

Ma attenzione il cioccolato fondente è considerato un alleato se mangiato a piccole dosi, al contrario se si esagerasse, essendo anche ricco di grassi e zuccheri, potrebbe essere causa di aumento ponderale ed ipertensione. Il segreto, quindi, è un uso controllato e costante, così come consigliano le linee guida, se si esagerasse come per tutte le cose si otterrà solo un risultato negativo.
Qual è dunque la quantità da non superare? La dose corretta sembra essere quella di 40g di cioccolato fondente (almeno 70%) al giorno, non di più.

Attenzione, inoltre, alla qualità dei prodotti consumati: infatti, il processo con il quale viene prodotto il cioccolato potrebbe ridurre la quantità di flavonoidi in esso presenti, riducendone quindi gli effetti benefici e… un augurio per una serena Santa Pasqua!
Visualizza il documento COCOA, BLOOD PRESSURE AND VASCULAR FUNCTION.pdf Collegamnto esterno Cacao ed ipertensione arteriosa.
Stampa la pagina